March 12, 2016 | Enrico Zampedri (Policlinico Universitario A. Gemelli)

Cosa ci si deve aspettare da un Premio Qualità?

Chiunque opera in sanità sa perfettamente che è indispensabile perseguire obiettivi di qualità per coniugare l’efficienza organizzativa con il miglioramento delle cure erogate e della sicurezza del paziente. Perseguire la qualità è dunque fondamentale sia sul piano gestionale, sia sul piano deontologico ed etico, in particolare se si punta a valorizzare le migliori pratiche. Come tutte le “competizioni”, il premio ha l’effetto di stimolare tutti i players del settore ad operare in questa direzione; a maggior ragione in un tempo di disponibilità finanziarie limitate, si configura come incentivo e stimolo per le migliori intelligenze a produrre soluzioni creative ed innovative che ottimizzino l’impiego delle risorse economiche e valorizzino il capitale umano, dandone anche la giusta visibilità.

La misurazione delle performance e la valorizzazione di chi si impegna è fondamentale per creare e disseminare all’interno di una organizzazione la cultura dell’approccio sistemico

Come le nostre organizzazioni pubbliche possono motivare i professionisti impegnati in progetti di miglioramento della qualità?

La motivazione delle persone la possiamo ottenere promuovendo sistemi che misurino in modo oggettivo  le performance e condividendo i risultati delle valutazioni, collegandovi i sistemi di incentivazione e dandovi visibilità. La misurazione delle performance e la valorizzazione di chi si impegna è fondamentale per creare e disseminare all’interno di una organizzazione la cultura dell’approccio sistemico e della misurazione dei fenomeni e del confronto. Tale attività così intesa diventa fattore di successo per l’intera organizzazione, con una importante ricaduta etica che valorizza il merito. Questo approccio è importante anche per i cittadini: aprire i servizi sanitari ad una valutazione oggettiva e trasparente rafforza infatti il patto fiduciario con i pazienti, stimolandone l’empowerment, in quanto sono così messi nella condizione di scegliere in modo più consapevole.