June 13, 2016

Oltre 150 persone hanno partecipato il 9 e il 10 giugno alle Finali del Premio Qualità del Network JCI, a Roma presso il Policlinico Gemelli.

Durante le giornate si sono sfidati i progetti che sono arrivati in finale per il Premio Qualità, di fronte a una commissione esterna composta da Antonio Bonaldi (SlowMedicine), Nino Cartabellotta (GIMBE), Paul Chang (JCI) e Marina Davoli (PNE)

I progetti sono stati presentati dai professionisti che li hanno realizzati e sono stati discussi e valutati, sulla base di criteri quali l’impatto sulla sicurezza dei pazienti, l’evidenza dei risultati, innovazione e riproducibilità.

Il rischio è che la qualità rimanga solo un optional dell’assistenza sanitaria.

Perchè ritiene che sia importante valorizzare i progetti concreti di miglioramento della qualità?

Alla conclusione della sfida sono stati assegnati i premi:

  • Premio Sostenibilità Economica – Fondazione Poliambulanza: Risk Assessment delle infezioni e analisi dei costi

  • Premio del Pubblico – ASST Bergamo Est: Sicurezza nel Parto Cesareo in Emergenza

  • Premio Miglioramento Qualità – AOU Senese: Principi lean nel trattamento del paziente con stroke

  • Premio Qualità Network JCI – Ospedale di Trento: organizzazione per intensità di cura e l’uso dello strumento NEWS